Si chiude la rassegna Il Nuragus a Nuragus – un ringraziamento sentito

0 Commenti
207 Visualizzazioni

“Stiddius de oru” è giunta alla sesta iniziativa con la rassegna “Il nuragus a Nuragus”, un’intensa giornata di valorizzazione dei prodotti locali, in primis il vino, bene prezioso di questa comunità. L’iniziativa è stata un successo, grazie alla sinergia e alla collaborazione di tutti coloro che a vario titolo ne hanno permesso la realizzazione: in primis l’amministrazione comunale, il sindaco di Nuragus Giovanni Daga, la Pro loco Nuragus e la Comunità montana Sarcidano Barbagia di Seulo.

L’associazione MTB che ha organizzato la ciclopedalata in mountain bike “ Sulle strade del vino”.

Gilberto Arru, che ha condotto le degustazioni guidate e moderato il convegno “Il nuragus…perché?”, e le personalità che hanno dialogato con lui: Lino Cani, Sandro Capitani, Giovanni Daga, Ercole Iannone, Maria Ibba, Eugenio Lai, Gianni Lovicu, Massimiliano Pala, Salvatore Pala, Elia Pili, Luciano Serra, Stefano Soi e Valeria Sanna.

La Fondazione Italiana Sommelier e le cantine presenti alla Rassegna: Argiolas, Cantine di Dolianova, Cantina di Mogoro, Santadi, Pala, Agricola Soi e Cantina Trexenta.

L’Associazione culturale Lughenè per le attività del progetto “Grandi giochi in legno” e l’azienda Tramas per i laboratori “Creazioni di lana”.

Pierino Vargiu per la mostra fotografica “Centenari di Sardegna” e Gugliemo Melis per l’esposizione artistica delle sue opere.

Tommaso Sussarello per aver condotto il laboratorio di degustazione di pane e formaggi.

Gli Urthos e Buttudos di Fonni e i Tumbarinos di Gavoi per aver partecipato alla sfilata delle maschere tradizonali.

I proprietari delle antiche case di Nuragus per averle messe a disposizione delle attività e delle esposizioni previste dalla manifestazione.

Gli artisti di “Su Cuntzertu Abbasantesu”, l’Associazione Culturale Tra Parola e Musica e il gruppo musicale PXL per aver intrattenuto il pubblico con le proprie performance.

A loro e a tutte le persone coinvolte nell’iniziativa va il nostro sentito grazie e l’augurio di poter continuare a collaborare per un sempre maggiore sviluppo del territorio.